skip to Main Content

ABOUT ME

Sono Laura, nata a Torino e trasferita fin da piccola nelle colline del Roero. Stilista mancata. Amo profondamente la mia famiglia e adoro coccolarli preparando con passione ogni cosa. Credo che il cibo sia una medicina per il corpo e per la mente.

Sposata con il mio Amore Piermassimo dal 1998 . Mamma di Lorenzo e Francesco i miei due tesori.

L’amore per la cucina credo me l’abbia trasmesso la mia famiglia, le mie nonne erano delle ottime cuoche e la mia mamma tutti i fine settimana quando eravamo piccole  si ritrovava a cucinare per amici o parenti, il mio papà è specializzato i

n pizze nel forno a legna e  la mia sorellina Lisa è sicuramente più brava di me nel cake design, quindi una sorta di abitudine familiare.

L’altra mia passione è il l’Alto Adige, noi passiamo li tutte le nostre vacanzeammirando e fotografando quei meravigliosi angoli di paradiso che si trovano sulle Dolomiti, regalano un senso di pace e ci rigenerano, durante i nostri viaggi  acquisto libri della loro cucina locale e

prendo spunto per nuove ricette, la loro cultura mi affascina e vorrei approfondire la conoscenza delle erbe di montagna.

Sono ormai dal 2009 impegnata nell’amministrazione Comunale del mio paese, ho intenzione di dedicare più tempo possibile a questo nuovo progetto con un sacco di idee nuove per la mente,

voglia di buttarmi a capofitto in  esperimenti  e prove sulle mie capacità culinarie e di coccole al piatto da presentarvi.

 

 

RINGRAZIAMENTI

La mia famiglia è la mia forza, sono loro per primi, insieme agli amici ad avermi spinto fino a qui,  a sperimentare cose nuove, i miei primi fans!!!! Sono anni che ci giro intorno, mi piaceva cucinare per loro e un dì ho pensato che tutto questo potesse prender forma in qualcosa di più. Non sono arrivata da nessuna parte, credo che ogni giorno e ogni esperienza sia solo una partenza, sono curiosa e forse anche per via delle mie varie intolleranze alimentari, ho imparato a vedere il cibo sotto un’altra luce, un modo per curarsi, imparare a volersi più bene, tante volte ci si dimentica della cucina di una volta che infondo era la più sana e la più nutriente, non dobbiamo dimenticare la tradizione, non diamo tutto per scontato; i pasti veloci da in piedi sono cosa che non mi riguarda, non parlo di ricette elaborate ma di cose che fanno bene al cuore, fatte con il cuore .

C’è una persona che è stata assolutamente la mia musa ispiratrice ormai amica, anche se di persona non l’ho mai vista, per ora. una persona speciale davvero, io la chiamo Wondermamma, perché non capisco ancora come possa fare tutte quelle cose in una giornata che poi ha le stesse ore della mia. Lei è Angela Simonelli di @Tremuffineunarchitetto, ha una forza e una positività che ti contagia, e così per caso mi sono imbattuta nel suo blog, quando io arrancavo ancora con qualsiasi cosa fosse social, le ho riempito la testa di domande e forse non ho ancora finito,…. gli devo anche un dolcetto, ma più che altro spero di poterla ringraziare di persona.

ma per trasformare tutto ciò in realtà un giorno è arrivata la mia fata dei desideri,

Ylenia Bacci, ecco qui potremmo aprire una parentesi che non finisce più; mi sono presentata con mille dubbi, un sacco di idee ma confuse, tutto nella mia testa ma non riuscivo a trasmettere ciò che mi frullava. Lei è stata di una disponibilità immensa e una capacità di interpretazione eccezionale , una ragazza giovanissima e brillante che sembra mi conosca perfettamente anche solo dopo pochissime righe di dialogo, potrebbe tranquillamente essere mia figlia ma ha un sacco di cose da insegnare a me! Senza di lei non avrei saputo da dove partire. Le auguro che tutti i suoi desideri nella vita diventino realtà come lei sta facendo per me.

Un posto speciale in questo mio progetto ce l’ha @FrancescaGerbi una ragazza solare e intraprendente, una guerriera dal viso d’angelo e dal sorriso contagioso,  giornalista e scrittrice, a lei la mia prima intervista a cuore aperto,  timidamente ho risposto alle sue domande e lei ha trasformato le mie confessioni in uno splendido articolo; solo l’ultima volta che l’ho vista mi ha ancora incoraggiato su questo progetto, grazie Francesca, continua così, le belle persone sono sempre vincenti.

I miei occhi in questo progetto sono stati quelli di Nadia Bellini, amiche da una vita ormai, conosciuta sui banchi di scuola, alle superiori e mai più lasciate. Io ero l’eterna indecisa e lei quella determinata e forte. ma entrambe sognatrici e cariche di  progetti e curiosità della vita che  a pensarci ora abbiamo assolutamente realizzato. Serate a parlare di questo mio sogno,avere un blog di cucina e non solo, tutto mio e visto che è ancora lei quella più forte mi ha sempre incoraggiato. Non è stato un “faccio” ma un “progettiamo insieme anche il minimo dettaglio”; lei tipografa di professione non poteva che consigliarmi al meglio, la sua vena artistica mi lascia sempre senza parole.
La stimo moltissimo e vorrei mi trasmettesse un pochino del suo coraggio nelle cose! Credo sia la parte di me che non è riuscita ad emergere, così insieme siamo una squadra vincente!

Spero di trasmettervi un po’ di serenità  e di dolcezza con i miei piatti, così e stato con mamma e papà  prima e con i miei nonni prima ancora.