skip to Main Content

Confettura di lamponi

Ognuno di noi ha un frutto che adora in maniera smisurata, un frutto del cuore, quello che mangerebbe per tutto l’anno. Il mio è proprio il lampone.

Perché poi……… perché il suo colore caldo va dal  rosso al  rosa, perché è succoso al punto giusto, perché mi ricorda tanto la mia infanzia; quando per arrivare a casa nostra in montagna, passavamo davanti a coltivazioni di lamponi a perdita d’occhio!

Proprio la montagna è la culla di questo piccolo ma così prezioso frutto. Sarà perché se si parla di montagna io sono d’accordo già per partito preso.

Due anni fa, siamo stati in un bed & breakfast a Selva Val Gardena e la titolare, la mattina a colazione ci faceva trovare sul tavolo imbandito; torte alla frutta e al cioccolato,  yogurt fresco da gustare assieme ad una strepitosa confettura di lamponi da lei preparata. Mi parlava di una cosa come 40-50 kg per volta; mi son detta,” voglio provare anche io, magari solo qualche chilo per volta ma se trovo i lamponi freschi di montagna deve assolutamente venirmi buona quanto la sua”.

Se vi va scrivetemi e vi invierò volentieri  anche l’indirizzo di questo incantevole posticino in Val Gardena.

Tornando alla nostra confettura: il concetto non cambia molto rispetto alle altre marmellate che preparo, pochi ingredienti e una cottura un pochino più lunga.

Io non aggiungo altro e vi garantisco che si conserva alla perfezione.

Non filtro nemmeno i granelli, altrimenti mi sembrerebbe una qualsiasi confettura e non avrebbe più la naturalezza che merita.

Già il suo profumo Vi conquisterà, mi raccomando, i lamponi devono essere di qualità, è la cosa più importante.

INGREDIENTI:

  • 1 kg di lamponi freschi
  • 350 g di zucchero semolato
  • 1 stecca di vaniglia
  • il succo di mezzo limone (naturale)

PROCEDIMENTO:

Sciacquare i lamponi giusto per togliergli la polvere, molto velocemente in uno scolapasta,

Far asciugare su carta assorbente da cucina.

In una pentola abbastanza grande da poterli contenere comodamente, versare i lamponi e lo zucchero ed accendere il fuoco.

Aggiungere il succo del limone e la bacca di vaniglia.

Far cuocere a fuoco basso dal momento che inizia bollire per circa 45-50  minuti, mescolando di tanto in tanto in modo da controllare che non attacchi mai sul fondo; questo guasterebbe irreparabilmente il gusto del lampone. Nel caso in cui si formasse un po’ di schiuma, toglierla con la schiumarola.

Sterilizzare i vasi ( io li faccio bollire 15 minuti) coperti da acqua in un pentolone.

Spegnere il fuoco, estrarre la bacca di vaniglia e versare direttamente la confettura nei vasi, chiudere molto bene.

Eventualmente far bollire i vasi appenda riempiti, ancora in acqua per circa 15 minuti.

Lasciarli in acqua fin che non saranno completamente raffreddati e riporre in dispenda o in cantina ( preferibilmente in un luogo buio).

Si conservano per circa 8-10 mesi.

Una volta aperti consumare in un paio di giorni e non di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *