skip to Main Content

Torta soffice albicocche e panna

La torta soffice alle albicocche e panna ha un impasto cremosissimo e soffice, io ho utilizzato le prime albicocche di stagione della mia amica Angelica, ma voi se preferite altra frutta potete sostituirle con fragole, ciliegie o anche pesche.

Il procedimento non cambia.

Per prepararla a regola d’arte dovrete avere alcune piccolissime accortezze. Gli ingredienti sono pochi e semplici.

Molto importante per prima cosa che le uova e la panna siano a temperatura ambiente; quindi tiratele fuori dal frigo almeno 1 ora prima di utilizzarle.

Le albicocche andranno lavate, asciugate e tagliate a spicchi; adagiarle su carta assorbente, tenetele da parte e preparate l’impasto.

Il forno il consiglio 170° al massimo 180°, varia a seconda del forno, ognuno di noi conosce il proprio.

Ora vi lascio la ricetta con i passaggi e le dosi,

io questa l’ho preparata per la colazione e credo che quella che avanzerà la mangerò con Max dopo cena con il caffè.

Pronti per la lista della spesa…..

INGREDIENTI:

  • 200 G DI FARINA 00
  • 150 G DI ZUCHERO SEMOLATO
  • 2 UOVA
  • 200 ML DI PANNA DA MONTARE (IO HO UTILIZZATO QUELLA DEL BANCO FRIGO) IL RISULTATO E’ DECISAMENTE MIGLIORE.
  • 1 CUCCHIAINO DI ESSENZA DI VANIGLIA
  • 70 ML DI OLIO DI SEMI
  • 12 G DI DI LIEVITO PER DOLCI IN POLVERE.
  • 5-6 ALBICOCCHE

PROCECDIMENTO:

LAVATE, ASCIUGATE E TAGLIATE A SPICCHI LE ALBICOCHE, METTETELE AD ASCIUGARE SU CARTA ASSORBENTE E TENETELE DA PARTE.

NELLA PLANETARIA VERSARE LO ZUCCHERO, L’ESTRATTO DI VANIGLIA E LE UOVA E MONTARE PER ALCUNI MINUTI FINO AD AVERE UN COMPOSTO CHIARO E SOFFICE.

A QUESTO PUNTO VERSARE L’OLIO A FILO MOLTO LENTAMENTE IN MODO CHE POSSA INCORPORARSI AL COMPOSTO PIANO PIANO.

INSERIRE ALTERNARNDO LA FARINA CON LO LIEVITO PRECEDENTEMENTE SETACCIATI E LA PANNA CON L’AIUTO DI UN CUCCHIAIO, FINO AD ESAURIMENTO INGREDIENTI.

ACCENDERE IL FORNO A 170°

IMBURRARE ED INFARINARE UNO STAMPO DA 22 CM E VERSARE IL COMPOSTO.

ORA RIPRENDERE GLI SPICCHI DI ALBICOCCHE E SISTEMARLE A RAGGIERA , PARTENDO DALL’ESTERNO VERSO L’INTERNO.

RICOPRIRE IL PIU’ POSSIBILE TUTTI GLI SPAZI.

CUOCERE PER CIRCA 55 MINUTI E COMUNQUE FARE LA PROVA DELLO STECCO DOPO I PRIMI 45 MINUTI, LA COTTURA POTREBBE VARIARE DA UN FORNO ALL’ALTRO.

QUANDO LO STECCO RISULTERA’ ASCIUTTO SPEGNERE DE DOPO ALCUNI MINUTI SFORNARE.

FAR RAFFREDDARE  SU DI UNA GRATELLA E CONSERVARE 2-3 GIORNI COPERTO  O SE FA TROPPO CALDO IN FRIGORIFERO.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *