skip to Main Content

Torta al grano saraceno, vaniglia e mele

 

 

 

Le feste sono ufficialmente finite, ma io non voglio ancora arrendermi al pensiero di tornare al solito tram tram, sarà perché non siamo riusciti ad andare a far almeno una scivolata con il bob in montagna dai nonni, già quando arriviamo lassù a Natale finiamo sempre per raccoglierci tutti davanti al camino con panettoni e noccioline a raccontarci mille cose e goderci i bimbi che giocano. Sarà anche perché poi quando sarebbe l’ora di uscire con tanto di doposci, noi dobbiamo far rientro a casa per il lavoro, così ogni anno la stessa storia, non riesco a lasciare tutto alle spalle e mi aggrappo al minimo dettaglio che mi riporti a questa atmosfera.

Oggi è domenica ed è il 7 gennaio, era il giorno del compleanno della mia Nonna materna e ho preparato una torta che profuma proprio come le torte della nonna, con un occhio di riguardo alle mie intolleranze; quindi con mele e vaniglia, un profumo che è davvero un peccato che non possiate sentire, ma senza glutine ne lattosio con farina di grano saraceno e farina di mandorle.

Il risultato è meglio di ciò che pensavo, credo che questa rimarrà una delle nostre torte preferite.

PRONTI PER LA LISTA DELLA SPESA!

INGREDIENTI:

  •  200 G DI FARINA DI GRANO SARACENO
  •  60 G DI MAIZENA
  • 40 G DI FARINA DI MANDORLE
  • 140 ML DI OLIO DI SEMI
  • 140 ML DI LATTE SENZA LATTOSIO OPPURE BEVANDA DI MANDORLE
  • 4 UOVA
  • 160 G DI ZUCCHERO DI CANNA
  • 8 G DI CREMOR TARTARO
  • MEZZO CUCCHIAINO DI BICARBONATO
  • 1 BACCA DI VANIGLIA
  • CARDAMOMO ( IO ABBONDO SEMPRE MA VOI POTETE ANCHE OMETTERLO)
  • 2 MELE ROSSE CON LA BUCCIA

PROCEDIMENTO:

NELLA PLANETARIA MONTARE LE UOVA CON LO ZUCCHERO E LA VANIGLIA PER ALCUNI MINUTI, AGGINGERE A FILO L’OLIO E POI IL LATTE.

ACCENDETE IL FORNO A 170°,

INCORPORATE A QUESTO PUNTO LE FARINE, POCO ALLA VOLTA  (FARINA DI GRANO SARACENO, FARINA DI MANDORLE, MAIZENA, CREMORTARTARO E BICARBONATO) E CARDAMOMO, TUTTO PRECEDENTEMENTE MESCOLATO IN UNA CIOTOLA.

VERSARE IL COMPOSTO IN UNO STAMPO APRIBILE DA 20CM PRECEDENTEMENTE UNTO E INFARINATO CON UNA SPOLVERATA DI FARINA DI GRANO SARACENO.

DISPORRE LE FETTINE DI MELE TAGLIATE SOTTILI SU TUTTA LA SUPERFICIE, LASCIARLE LEGGERMENTE AFFONDARE.

CUOCERE PER CIRCA 1 ORA, FARE LA PROVA STECCO DOPO I PRIMI 45 MINUTI E NON APPENA RISULTERA’ ASCIUTTO POTRETE SPEGNERE IL FORNO.

SFORNARE DOPO 10 MINUTI E SFORMARE NON APPENA SARA’ TIEPIDA.

SERVIRE CON UNA SPOLVERATA DI ZUCCHERO A VELO A PIACERE.

POTRETE CONSERVARLA PER 2-3 GIORNI. RIMARRA’ COMUNQUE MORBIDA GRAZIE ALLE MELE .

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *