skip to Main Content

STELLINE DI NATALE CON CREMA ALLA NOCCIOLA

 

 

Ma quanto sono facili da fare questi biscottini, un bel divertimento da preparare e far sentire dei grandi pasticceri i vostri bimbi, noi li abbiamo preparati per la ricorrenza del teatrino natalizio della scuola dell’infanzia, del mio Francesco, a lui veramente più che farli, adora mangiarli e devo dire che per riuscire a metterli nella confezione da portare a scuola abbiamo faticato a non strafogarci di questi biscottini alla crema alla nocciola.

per quanto riguarda la forma si possono utilizzare qualsiasi, magari anche tipo gli omini di pan di zenzero. o anche formare delle palline e poi schiacciarle tipo cookies, tanto una volta che si inizia a morderli il sapore di cioccolato e nocciole pervade la bocca qualsiasi forma essi abbiano,

I bimbi si sa, adorano il cioccolato e allora con una variante di farina di castagne abbiamo reso un po’ speciali questi biscotti……..

INGREDIENTI:

1 UOVO.

70GR. DI FARINA00

30GR. DI FARINA DI CASTAGNE

1 CUCCHIAIO DI CREMA DI NOCCIOLE.

1 CUCCHIAINO DI LIEVITO PER DOLCI

100 GR. DI GOCCE DI CIOCCOLATO FONDENTE

90 GR. DI ZUCCHERO

100 GR. DI BURRO MORBIDO

FOTO1 INGREDIENTI

FOTO1 INGREDIENTI

IN UNA CIOTOLA AMMORBIDIRE IL BURRO E CON UNA FORCHETTA E AGGIUNGERE LO ZUCCHERO, LAVORARLI PER ALCUNI MINUTI FORMANDO UNA CREMA, AGGIUNGERE LA CREMA DI NOCCIOLE E L’UOVO E CON LE FRUSTE ELETTRICHE O CON UNA SPATOLA A MANO MONTARE IL COMPOSTO PER ALCUNI MINUTI,

FOTO2

FOTO2

FOTO3

FOTO3

Aggiungere le farine setacciate con lo lievito, e le gocce di cioccolato per ultimo.

sistemare il composto su una pirofila formando uno strato di circa  1 cm. e livellarlo

infornare a 180° x circa 10 minuti .

foto5

foto5

 

 

Sfornare subito e con un tagliabiscotti formare le stelline (o altro soggetto). mentre è caldo.

Subito saranno morbidi e si rischia che si rompano al tatto quindi con delicatezza cercare di tagliarli e se avanzano dei pezzetti, sono comunque ottimi da mangiare con la scusa che non saranno carini da vedere .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *